mercoledì 9 gennaio 2008

«Balbontin esorcizza i telefonini e fa un film sulla Savona del '300»



di Francesco Taccoli, Il Secolo XIX, 9 gennaio 2008

MILANO. Le suonerie del telefonino prima, il film in costume poi. Enrique Balbontin non perde colpo e si conferma uno degli artisti più prolifici e creativi che la Liguria ha partorito nell'ultimo decennio. Esploso con le lezioni di savonese, è diventato in breve tempo una colonna di Colorado Café, nato come contro-Zelig e trasformatosi, edizione dopo edizione, in un varietà, che torna in pista domani alle 21 su Italia l. In questa nuova avventura Balbontin non sarà solo: al suo fianco, come sempre, Fabrizio "Giginho" Casalino e Andrea Ceccon.

L'avvocato prestato alla comicità sbeffeggerà le terrificanti nenie dei cellulari: «Io guardo la televisione di notte - racconta Balbontin - e subisco l'invasione delle suonerie accompagnate da immagini di animaletti. C'è una finta dolcezza cui io replico con Calimero ubriaco di Pampero, la capra in paranoia e così via. Molte sono una fregatura: tu ne compri una e poi ti trovi risucchiato in un meccanismo che ogni settimana impone acquisti obbligatori. Poi c'è l'aggressione degli sms che informano e allora ho inventato un notiziario per cellulare ribattezzato "Lobophone". C'è un mondo interno al telefonino che va esorcizzato».

I tanti comici che affollano Colorado Café costringono a una turnazione ferrea, che talvolta limita la creatività. Balbontin e Ceccon sperano di trovare spazio per raccontare della Polisportiva del Carso, già adottata dal Tg3 regionale: «Chiediamo alla Federazione di Atletica più spazio per le nostre discipline: salto col rasta, i 5mila metri piano e il lancio del giovinotto. In fin dei conti siamo atleti del... Carso». Ceccon da solo farà il saggio Rabartha mentre Casalino racconterà i cantautori alle prese con la quotidianità. I celebri spot comparativi su come Romagna e Liguria trattano i turisti li vedranno insieme.

Ma a elettrizzare Enrique Balbontin è il progetto per un film: «Stavamo lavorando al secondo episodio sulla Savona del 1300, un video che è passato su YouTube e che quasi trentamila persone sono andate a vedere anche se la promozione si è basata soltanto su un "passa parola", quando siamo stati contattati per fare un film. proprio su questo spunto. Non ne sono fiero, di più!».

1 commento:

GAnJalF ha detto...

BELLISSIMO, GENIALE!!!